Spedizione gratuita per gli ordini oltre i €19,99! (isole escluse)

Il Gin da cura medica a re delle notti

IL Gin

Il Gin è un distillato neutro a base di frumento simile per caratteristiche alla Vodka. Non fatevi ingannare dal termine di derivazione anglosassone o olandese Jenevier (ginepro) perché le sue origini sono tutte Italiane. Nasce precisamente a Salerno dove in epoca medioevale è stato usato dalla scuola medica locale come bevanda dalle proprietà terapeutiche. Infatti questa era un infuso molto conosciuto all’epoca per le proprietà delle bacche di Ginepro.

Diffusione e tipologie

Sbarcato in Europa iniziò a subire le prime trasformazioni. Nei Paesi Bassi e in Olanda veniva aggiunto un dolcificante ottenuto dal mosto di malto. Successivamente veniva invecchiato in botte da uno a tre anni circostanza che conferisce un tipico colore paglierino. La vera svolta avviene in Inghilterra dove il Gin definisce il suo carattere. Qui subisce un doppio processo di distillazione e l’aroma di ginepro viene sostituito dal coriandolo e dall’angelica. Il London Dry, secco e incolore, ha una gradazione compresa tra 37% e 47 %, se addolcito con lo sciroppo di glucosio il nome varia e si parla di Old Tom.

Il Gin re della Miscelazione

Il Gin
Gin Tonic

La connotazione aromatica viene considerata da un lato come punto di forza e dall’altro di debolezza. Non a tutti piacciono le note del ginepro. Con la moda dell’aperitivo in cui si richiede dei sapori meno forti in bocca, sono stati prodotti gin in cui viene smorzata il forte grado di amarezza. A differenza di acquaviti come la grappa il gin non si beve solo in modo schietto e liscio ma si sposa perfettamente con bevande liquorose tipo la vermouth ma anche con la vodka e lo champagne. Come dimostra l’interminabile elenco di cocktail presenti nel ricettario IBA, il Gin si presta ad un infinità di miscelazioni. Ecco che il Gin diventa il distillato usato nei vari drink e Cocktail che sono divenuti famosi in tutto il mondo come il Martini Dry, il Negroni, French75 per andare verso il classico Gin Tonic a dimostrazione che si presta bene con le toniche.  

Condividi questo articolo!
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Lascia un commento
Il nostro centro assistenza è a tua completa disposizione!